Sabato sera.

Fuori nevica.

Il tepore della stufa riscalda tutta la casa, ma all’improvviso la fiamma comincia ad affievolirsi. I termosifoni si raffreddano  e …

Panico…. La stufa si è spenta!

Se non fossimo dei piccoli appassionati del bricolage, potremmo pensare di dover passare due giorni al freddo ed invece ci viene in soccorso questa splendida e semplice guida.

Scopriamo insieme cosa controllare

Innanzitutto, è essenziale capire come funziona una stufa a pellet, per verificare attentamente quale sia il problema e come sbloccare i suoi componenti.

Il processo di combustione prevede un’operazione preliminare che avviene nel serbatoio, correlato il sistema di carico del pellet che ha il compito di trasportarlo fino alla camera di combustione.

Tale sistema è costituito dal motoriduttore e dalla coclea, un componente che, una volta azionato dal motoriduttore, ruota su se stesso raccogliendo e dirigendo il pellet fino al cosiddetto scivolo, che lo porterà fino al braciere.

Pertanto se il pellet non scende dal serbatoio nel focolare, è probabile che ci sia qualche problema con la coclea. Ci sono diversi motivi per cui questa può bloccarsi:

  • verificare che nel serbatoio ci sia pellet, nel caso sia vuoto riempirlo (sembra stupido dirlo, ma almeno così ci togliamo il dubbio :));
  • formazione di un arco o un vuoto d’aria all’interno oppure corpi estranei nel serbatoio del pellet – viti, chiodi o nastro adesivo caduti accidentalmente assieme al combustibile;
  • pellet troppo lungo – controlla sul libretto di istruzioni della tua stufa a pellet quale sia la lunghezza adatta al tuo prodotto, ed eventualmente sostituirlo;
  • presenza di segatura – se il pellet utilizzato è di qualità bassa, questo tende a sbriciolarsi, depositandosi poi sul fondo del serbatoio e vicino alla coclea, impedendo così la sua rotazione o la raccolta del pellet;
  • rottura del motore della coclea 

Come intervenire per sbloccare la coclea

Ora che conosci i motivi principali del malfunzionamento, non ti resta che verificare il suo funzionamento e agire di conseguenza.

Ricordati però di spegnere la stufa e attendere finchè non sia completamente fredda!

Una volta raffreddata verifica che che nel serbatoio ci sia pellet. Se è presente, è possibile smuovere il pellet (ad esempio con un bastone) all’interno del serbatoio in modo da eliminare un possibile vuoto d’aria oppure verificare la presenza di corpi estranei.

Tuttavia per verificare la presenza di viti e tanto altro può servire liberare il serbatoio dal pellet presente. Questa procedura va eseguita quando il combustibile non arriva al focolare oppure il fuoco si spegne e la stufa avverte con l’apposito allarme il malfunzionamento.

In ogni caso, è importante ripulire il braciere da ogni residuo, verificare che il pellet utilizzato sia della lunghezza suggerita sul libretto di istruzioni del prodotto e infine riavviare l’apparecchio.

Se utilizzate del pellet umido (stoccato magari in ambienti umidi o l’ultimo pellet a fine stagione dopo tutto il periodo invernale) o lasciate la stufa non utilizzata anche per brevi periodi, il pellet all’interno del sistema di carico potrebbe compattarsi e bloccare la coclea di carico. Un sistema manuale per sbloccare la palla di segatura formatasi in cima alla coclea è il seguente: togliere corrente all’apparecchio, aprire la porta dell’apparecchio e risalire dal canale di caduta del pellet con un ferro (esempio una gruccia di ferro piegata) e picchiettare in cima in modo da rompere la palla di segatura e far cadere i residui all’interno della stufa; una volta fatta questa operazione, ripulire il braciere da ogni residuo, ridare corrente e fare il ciclo di accensione.

Quando la coclea non trasporta il pellet e non avviene alcuna combustione, quindi nessuna erogazione di energia termica, è possibile che qualche corpo estraneo blocchi la rotazione della coclea oppure che la scheda principale sia danneggiata. In questo caso, è necessario richiedere l’intervento di un tecnico che verificherà gli elementi che non possono essere controllati da chi non possiede la giusta competenza tecnica.

Alcuni consigli per evitare il blocco della coclea

Infine, vogliamo consigliarti qualche atteggiamento positivo per evitare che la coclea della tua stufa a pellet si blocchi.

Ricorda che il serbatoio del pellet deve essere svuotato e ripulito ogni 20 ricariche circa perché i residui di segatura del pellet possono formare eventuali tappi nella coclea, bloccando il sistema di carico.

Allo stesso modo, quando vai a riempire il serbatoio ti consigliamo di non rovesciare direttamente il sacco del pellet perché questo verserebbe all’interno la segatura rimasta sul fondo.

Per ultimo, fai sempre attenzione alla tipologia del pellet utilizzato: nonostante si possano bruciare diverse tipologie di biomasse, scegliere pellet di qualità è la soluzione migliore per una stufa che funzioni efficacemente nel tempo.

Categoria MOTORIDUTTORI STUFE A PELLET —–>