Il nuovo Conto Termico

Il Conto Termico è un meccanismo di incentivazione che promuove la realizzazione di interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni.

Il Conto Termico quindi ha come obiettivo arrivare ad una riqualificazione del patrimonio edilizio nazionale, grazie a un processo di trasformazione dell’assetto edificio-impianto, e di stimolare la riduzione del fabbisogno di energia termica, la produzione di energia attraverso apparecchi più performanti e, infine, l’utilizzo delle fonti rinnovabili per la produzione dell’energia termica necessaria agli usi finali.

In buona sostanza, grazie al Conto energia termico – che è stato istituito con il DM 28/12/12 (il cosiddetto decreto “Conto termico”) – diventa più conveniente riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni e aumentare il proprio grado di autonomia energetica, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta.

REQUISITI :

  • possesso di una STUFA o CALDAIA DA SMALTIRE
  • la CASA deve essere ACCATASTATA PRIMA DEL 2012

PROCEDURA:

la richiesta di Incentivo per Conto Termico 2.0  va effettuata tramite il portale informatico denominato Portaltermico, accessibile dal sito del GSE.

Può essere fatta o direttamente dal cliente o da un soggetto delegato che opera in vece del beneficiario dell’incentivo.

Documentazione richiesta:

  • Delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato, nel caso in cui il Soggetto Responsabile operi per l’accesso all’incentivo attraverso un proprio delegato;
  • Fatture di acquisto di fornitura, installazione, spese tecniche;
  • Contabile bonifici ordinari eseguiti con corretta dicitura della causale: con riferimento al D.M 16/02/2016, N° di fattura e data, codice fiscale del soggetto responsabile e partita iva o codice fiscale del beneficiario del bonifico. Nel caso di finanziamento, in sede di richiesta , l’istituto finanziario deve attivare il finanziamento con le modalità previste per “incentivo conto termico”;
  • Documenti di identità ( scansione fronte/retro di un documento di riconoscimento in corso di validità per ognuno dei soggetti coinvolti (proprietario, comproprietario, affittuario, chi sostiene le spese, etc…). I documenti accettati sono: la carta d’identità, il passaporto, o un qualsiasi documento di identità dove siano ben visibili una foto, la firma e le generalità del soggetto;
  • Visura catastale aggiornata;
  • Se il soggetto responsabile non possiede il diritto di proprietà sull’immobile, occorre una autorizzazione del proprietario dell’immobile ,  correlata di Documenti di identità in corso di validità del proprietario;
  • Dichiarazioni / Certificazioni del produttore attestanti i requisiti minimi richiesti;
  • Documentazione fotografica attestante l’intervento, raccolta in documento elettronico in formato PDF con un numero minimo di 8 foto riportanti:
  • Targhetta del generatore sostituito (ove presente)
  • la centrale termica, o il locale di installazione, ante-operam (presente il generatore sostituito)
  • foto da vicino del generatore
  • foto da lontano del generatore
  • foto del generatore varie angolazioni in cui siano visibili attacchi ecc
  • Foto canna fumaria , tubi e collegamenti.
  • Foto valvole termostatiche o il sistema di regolazione modulante della portata
  • Certificato del corretto smaltimento del generatore di calore sostituito o un documento analogo attestante che il generatore è stato consegnato a un apposito centro per lo smaltimento; in alternativa, evidenza, nella fattura del fornitore del nuovo generatore, comprovanteil ritiro e lo smaltimento del generatore di calore sostituito, oppure apposita fattura comprovante il ritiro e lo smaltimento da parte di operatori professionali; il Certificato di smaltimento non è nescessario se si tratta di un camino aperto demolito);
  • Dichiarazione di conformità  dell’installazione rilasciata da un tecnico abilitato;
  • Libretto di centrale/d’impianto, ove  previsto;
  • Documentazione fotografica attestante il nuovo intervento, raccolta in documento elettronico in formato PDF con un numero minimo di 8 foto riportanti:

•          Targhetta del nuovo generatore (con dati dll’apparecchio) e n° matricola

•          la centrale termica, o il locale di installazione post -operam (presente il nuovo generatore)

•          foto da vicino del generatore

•          foto da lontano del generatore

•          foto del generatore varie angolazioni in cui siano visibili attacchi ecc

•          foto canna fumaria, tubi e collegamenti

•          Foto valvole termostatiche o il sistema di regolazione modulante della portata

  •  Asseverazione di un tecnico abilitato qualora il nuovo generatore abbia una potenza il 10 % superiore al vecchio, non è necessario per apparecchi sotto i 15 kw;
  • se si incassa il l’incentivo  al posto del cliente/beneficiario, occorre il Doc. di Delega all’incasso;
  • dopo circa 30 gg  firma documenti finali di richiesta di concessione degli incentivi

Obblighi principali derivanti dal conto termico:

1) Non vendere il generatore per  almeno 5 anni

2) Comperare pellet certificato con fattura per 5 anni

3) Eseguire manutenzione periodica da personale specializzato.

4) Conservazione  documentazione per almeno 5 anni

Data la varietà di casistiche, si consiglia di contattare Pasian o il vostro rivenditore di fiducia già prima di redigere la documentazione necessaria. In questo modo potremo fornirvi le indicazioni necessarie, secondo le prescrizioni dei vari enti coinvolti.